LEPRE

Descrizione
Raggiunge i 48-65 cm di lunghezza (oltre a circa 8 cm di coda), per un peso che sfiora i 4-6 kg. A causa della differenza di lunghezza tra arti anteriori e posteriori coniglio non possono muoversi al passo, ma solo salti, il cui tratto può raggiungere i 3 m. Non ci sono personaggi dimorfismo sessuale visibili.

È un animale dalla forma piuttosto slanciata, con arti posteriori più lunghi di quelli anteriori, particolarità che, insieme al potente retrotreno, gli conferisce la velocità e l’abilità di un grande corridore e saltatore. Il muso è caratterizzato da due grandi occhi gialli. Il senso dell’udito è invece particolarmente sviluppato: la mobilità degli ampi padiglioni auricolari gli permette di percepire e localizzare rumori anche minimi.
Il pelo ha una colorazione fulva che va dal giallo-bruno al grigio-bruno sul dorso, mentre il ventre è sempre bianco-grigiastro. Le orecchie gigantesche (sono lunghe circa 15 cm) hanno la punta nera, mentre la coda a fiocco è bianca con un pennacchio nero all’estremità. D’inverno la colorazione del pelo tende ad assumere tonalità più vicine al grigio. La lepre è un animale dalle abitudini crepuscolari e notturne; può però essere osservata anche di giorno.
A differenza dei conigli, la lepre non scava tane in profondità, ma si rifugia in anfratti naturali o in buche superficiali del terreno

Una lepre durante la corsa: su percorsi rettilinei, questi animali raggiungono i 60 km/h. È un animale molto timido. La maggior parte sono temuti nemici naturali – lupi, volpi, orsi, sciacallo, il gatto selvatico, la martora, etc. e di recente sono diventati i cani vaganti più temute.

Riproduzione:
La stagione riproduttiva cade solitamente in primavera: durante questo periodo i maschi si raggruppano attorno alle femmine in estro, ingaggiando combattimenti per arrogarsi il diritto ad accoppiarsi per primi con esse. Queste lotte sono costituiti da violenti colpi, morsi e salti spettacolari. Durante tutto l’anno una femmina può accoppiarsi anche 4-5 volte a seconda della disponibilità di cibo; dopo 6 settimane di gestazione nascono generalmente 3-6 coniglietti. I coniglietti sono nati senza pelo e gli occhi chiusi.

Alimentazione:
Questi animali hanno una dieta esclusivamente erbivora, comprendente, in estate, piante erbacee, frutti, e funghi. In inverno la dieta è naturalmente molto più povera, essendo costituita da erbe secche e cortecce di alberi ed arbusti.

Giornalmente hanno bisogno dai 50-200 grammi di alimento e tra 5-10 ml di acqua. (a seconda della specie).