ANATRA

Descrizione

Le anatre hanno abitudini diverse a seconda della specie, ma sono, assai più delle oche, legate all’acqua; tutte le specie sono infatti ottime nuotatrici. Gli ambienti più frequentati dalle anatre sono gli stagni e i laghi, ma possono trovarsi anche lungo le coste marine, i piccoli corsi d’acqua o addirittura le fontane e i laghetti artificiali dei parchi urbani. Alcune specie sono appositamente allevate nei giardini quali Uccelli ornamentali, in virtù della colorazione variopinta, soprattutto dei maschi.

Le specie più spiccatamente acquatiche non hanno un buon coordinamento dei movimenti sulla terraferma; altre si trovano invece a proprio agio in entrambi gli ambienti.

Riproduzione:

L’alto tasso è coppie monogame si può vedere dalle giornate di sole di inverno, anche nel svernamento noi greggi.

Nel marzo-aprile le coppie sono separate e iniziare la ricerca voli nuziali nidificano posto, non lontano dall’acqua.
L’accoppiamento avviene in acqua, e il nido è disposto su terra, su isolotti, in cavità mucchi di cracking nel nidi abbandonati di altri uccelli etc.
a partire nel mese di aprile, depone 8-14 uova, che cova per 24-26 giorni.

Alimentazione:

Anche il nutrimento delle anatre dipende dalla specie e dalle abitudini: quelle che vivono negli stagni hanno generalmente un’alimentazione prevalentemente vegetariana e raccolgono il cibo sulla terraferma o poco al disotto della superficie dell’acqua, immergendo solo la testa, il collo e parte del corpo, restando con il posteriore in posizione verticale; quelle marine o che abitano laghi estesi e profondi sono invece tuffatrici e si nutrono anche di pesci.

Il cibo è costituito da varie piante acquatiche, erbe, semi, cereali e alimenti di origine animale, ma come vermi, larve, molluschi, insetti, uova, rane, pesci o creature filtrando acqua nel becco. Anatra hanno un senso della visione e dell’udito molto sviluppato. Durata della vita è stimato a 11-12 anni.